Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Funzioni strumentali

FUNZIONI STRUMENTALI AL PTOF

OBIETTIVI:

Realizzazione delle finalità istituzionali della scuola autonoma.
Realizzazione e gestione del PTOF.
Realizzazione di progetti formativi d'intesa con Enti e Istituzioni esterne alla scuola.
Valorizzazione del patrimonio professionale dei Docenti.
Promuovere l'autonomia gestionale e lo spirito di gruppo.

COMPITI e ORGANIZZAZIONE

I Docenti designati allo svolgimento di funzioni strumentali svolgono il loro lavoro nell'ambito delle funzioni prescritte e nel rispetto delle deliberazioni assunte dal Collegio dei Docenti.
Costituiscono un gruppo di lavoro unitario e si organizzano d'intesa con il Dirigente Scolastico, al quale spetta il coordinamento del gruppo.
Ogni Docente con funzione strumentale, all'interno della propria funzione così come definita dal presente Regolamento, ha autonomia nello strutturare e realizzare la propria attività, salvo riferire periodicamente al  Dirigente Scolastico.

Destinatari: Tutti i Docenti dell'Istituto a tempo indeterminato o a tempo determinato con contratto fino almeno al 30 giungo di ogni a.s..

Criteri di attribuzione: Le Funzioni Strumentali vengono assegnate su domanda da parte dell'interessato. I termini di presentazione della domanda sono definiti dal Collegio dei Docenti.

L'attribuzione avviene sulla base dei seguenti requisiti preferenziali:

Docente a tempo indeterminato e appartenente all’organico permanente dell'Istituto, o a tempo determinato ma con contratto almeno al 30 giugno, in modo da possederne una conoscenza completa della vita organizzativa e didattica;
è possibile concorrere per una sola funzione;
Titoli o servizi preferenziali dovranno essere strettamente attinenti alla funzione richiesta e precisamente: attività di formazione sul tema della funzione richiesta, incarichi specifici all'interno di un'istituzione scolastica, elaborazione di progetti assimilabili alla funzione richiesta, conoscenza informatica e multimediale, pubblicazioni specifiche. Il termine "specifico" impone la stretta attinenza alla funzione richiesta;
In caso di più candidature, l'esame dei titoli e esperienze pregresse potrà essere affidata ad un'apposita Commissione designata dal Dirigente Scolastico e composta da tre membri;
In caso di mancanza di candidature entro i termini prescritti, il Collegio potrà decidere di individuare nel corso della seduta docente/i che dichiarerà/anno la propria disponibilità ad assumere l’incarico (in tal caso la delibera dovrà essere all’unanimità);
In caso di mancanza di candidature entro i termini prescritti e di assenza di disponibilità manifestata durante la seduta del Collegio, si potranno riaprire i termini per la presentazione di candidatura per l’area scoperta;
la eventuale valutazione della Commissione è inappellabile;
la presenza nella Commissione è incompatibile con la richiesta di Funzione Strumentale;
in caso di più concorrenti per la stessa funzione con parità di titoli, che la Commissione giudica idonei all’attribuzione, il Collegio procede con votazione segreta. Viene eletto chi ha la maggioranza relativa e, a parità di voti, il più anziano nel servizio dell'Istituto e, successivamente, il più anziano di età.

Durata: L'incarico è annuale

Obblighi: il Docente con funzione strumentale è tenuto:

a programmare la propria attività attraverso una relazione da presentare al Dirigente entro il mese di ottobre e messa a disposizione dei Docenti che ne facciano richiesta;
a frequentare i corsi di formazione organizzati dall'istituto su delibera del Collegio e finalizzati alle funzioni strumentali o dagli organismi periferici del MIUR con lo stesso scopo;
a presentare una relazione conclusiva entro il mese di giugno dell'anno scolastico di competenza, da mettere a disposizione di chi ne faccia richiesta (Docenti, Studenti, Genitori).

Compensi: come previsti dalle norme.

Descrizione aree e attività:

 

Area 1 - Gestione PTOF e sostegno al lavoro docente

Coordinamento e aggiornamento del PTOF, del RAV e del PDM in collaborazione con le altre Funzioni Strumentali;
Elaborazione Rendicontazione Sociale; Elaborazione della sintesi del PTOF annuale (fase iscrizioni);
Coordinamento e monitoraggio delle attività del PTOF in collaborazione con le altre Funzioni Strumentali;
Coordinamento dei rapporti tra scuola, le famiglie e gli Enti/associazioni esterni;
Partecipazione, come rappresentante dell’Istituto, ad eventuali corsi di aggiornamento/ formazione inerenti all’Area di azione;
Partecipazione agli incontri di coordinamento delle Funzioni Strumentali;
Supporto organizzativo al DS. o eventuali corsi di aggiornamento/ formazione inerenti all’Area di azione;
Partecipazione agli incontri di coordinamento delle Funzioni Strumentali;
Rendicontazione al Collegio dei Docenti sul lavoro svolto;
Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre funzioni strumentali, i coordinatori di classe, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.
 

Area 2 - Interventi e servizi per gli studenti – Continuità e orientamento- Interventi e servizi per i docenti

Organizzazione, in collaborazione con i docenti responsabili di plesso, delle attività di accoglienza degli alunni;
Coordinamento delle attività di continuità all’interno dell’Istituto e con le altre scuole del territorio, in verticale ed in orizzontale;
Coordinamento delle attività di orientamento in ingresso e in uscita;
Cura e coordinamento della valutazione interna degli alunni con la predisposizione di apposita modulistica;
Coordinamento delle attività parascolastiche: visite guidate, viaggi d'istruzione, manifestazioni;
Promozione della partecipazione degli alunni a progetti, attività, gare, concorsi con enti ed istituzioni interne/esterne alla scuola;
Ricerca e promozione di iniziative di aggiornamento e formazione per docenti;
Supporto ai docenti neo inseriti nell’organico dell’Istituto
Partecipazione, come rappresentante dell’Istituto, ad eventuali corsi di aggiornamento/ formazione inerenti all’Area di azione;
Collaborazione all’aggiornamento del PTOF, relativamente alla propria area;
Partecipazione agli incontri di coordinamento delle Funzioni Strumentali;
Rendicontazione al Collegio dei Docenti sul lavoro svolto;
Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre funzioni strumentali, i coordinatori di classe, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.
 

Area 3 - Inclusione e benessere a scuola

Accoglienza e inserimento degli alunni con Bisogni educativi speciali, dei nuovi insegnanti di sostegno e degli operatori addetti all’assistenza.
Coordinamento delle attività di inserimento e di integrazione degli alunni con Disabilità, DSA o BES.
Promozione, coordinamento e verbalizzazione degli incontri con l’équipe psico-medico-pedagogica e gli operatori scolastici e archiviazione tempestiva del materiale raccolto ed elaborato.
Coordinamento nell’aggiornamento della modulistica per la redazione dei PEI e dei PDP.
Stesura e aggiornamento del PAI Coordinamento dei gruppi di lavoro attinenti al proprio ambito.
Promozione di attività di aggiornamento professionale in materia di inclusione.
Promozione di acquisto di materiale didattico specifico.
Verifica e monitoraggio periodico degli interventi di integrazione.
Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre funzioni strumentali, i coordinatori di classe, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.
 

Area 4 – Sistema autovalutazione d’istituto e valutazione apprendimento e comportamento

Monitoraggio iniziale in itinere e finale dei livelli di apprendimento degli alunni.
Coordinamento per l’elaborazione di indicatori, strumenti e procedure per la valutazione degli apprendimenti. (Rubriche di valutazione degli apprendimenti e del comportamento).
Organizzazione e gestione delle prove INVALSI: iscrizione alle prove, raccolta dei dati di contesto, inserimento dei dati al sistema, organizzazione delle giornate di somministrazione.
Analisi e socializzazione dei risultati delle prove Invalsi.
Coordinamento dei gruppi di lavoro attinenti al proprio ambito.
Revisione e aggiornamento del RAV e del PdM.
Monitoraggio sistema Scuola.
Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre funzioni strumentali, i coordinatori di classe, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.
 

Area 5 - Rapporti con enti esterni, visite guidate e progetti con il territorio

Proposta ai docenti dei vari ordini di scuole di possibili itinerari relativi a uscite didattiche, visite guidate e viaggi di istruzione.
Raccolta delle proposte avanzata dai Consigli dei vari ordini di scuola e successiva calendarizzazione.
Supporto ai docenti delle varie classi interessate nella fase progettuale, organizzativa, esecutiva e valutativa.
Organizzazione, gestione e coordinamento di uscite didattiche, visite guidate, viaggi d’istruzione.
Predisposizione del piano finanziario di ciascuna uscita e resoconto finale.
Raccolta delle relazioni finali ed archiviazione di tutto il materiale relativo a ciascuna uscita, visita o viaggio realizzato nell’anno scolastico.
Pianificazione e coordinamento delle manifestazioni in itinere e finali.
Coordinamento dei gruppi di lavoro attinenti al proprio ambito.
Interazione con il Dirigente Scolastico, le altre funzioni strumentali, i coordinatori di classe, i collaboratori del Dirigente Scolastico, il DSGA.
 

Area 5 A – Orientamento e continuità, rapporti con il territorio

Coordinamento delle attività di continuità tra i tre segmenti dell’istituto;
Organizzazione di incontri tra la scuola e le famiglie degli studenti delle classi prime per favorire la conoscenza della nuova realtà scolastica;
Coordinamento delle azioni relative alle fasi di passaggio tra la scuola dell’infanzia e la scuola primaria;
Coordinamento delle azioni relative alle fasi di passaggio tra la scuola primaria e la scuola secondaria di I grado;
Coordinamento delle attività di orientamento;
Monitoraggio degli apprendimenti presso gli ordini di scuola successivi;
Raccolta del materiale fornito dagli alunni che ne testimonino la creatività e gli interessi e i momenti significativi di vita scolastica;
Partecipare alla formazione delle future classi;
Partecipare alle riunioni periodiche con il Dirigente Scolastico e le altre F.S. per il coordinamento e la condivisione del lavoro;
Relazionare al Dirigente Scolastico in merito all’operato.

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.58 del 28/03/2018 agg.04/04/2018